Come trattare e verniciare una casetta in legno

febbraio 19, 2019

Le casette in legno sono strutture utili e versatili, che danno la possibilità di ricavare uno spazio chiuso e riparato nel tuo giardino, di cui poter disporre secondo le tue esigenze. Vengono realizzate con diverse tipologie di legno, in genere pretrattato con prodotti funghicidi e antimuffa, per renderle resistenti alle intemperie e ai raggi UV a cui sono esposte.
Come ben saprai il legno è da considerarsi un materiale vivo, soggetto ai cambiamenti dovuti all’utilizzo e al tempo, pertanto richiede una manutenzione regolare per tenerlo bello e sano.

Ma come trattare e verniciare una casetta in legno? Non serviranno altro che vernici, impregnanti o cere da stendere sul legno con un pennello, così da dotarlo di una protezione che lo preserverà nel tempo.

Prima di intervenire con questi prodotti però è necessario fare una pulizia accurata. Vediamo perchè.

Prima del trattamento

Una pulizia delle superfici è indispensabile per preparare il legno ad una efficace penetrazione dei prodotti che stenderai successivamente.

Leviga le pareti esterne con una carta abrasiva a grana media, per togliere le impurità accumulate sul legno e per rendere omogenea l’area da trattare.
Una volta carteggiata è importante rimuovere ogni residuo di legno e polvere, soprattutto dagli angoli e dai punti più difficili. Basterà un panno asciutto o una spazzola morbida.

A questo punto il legno della tua casetta da giardino è pronto per essere trattato o verniciato. 

Ricorda che è consigliabile effettuare i trattamenti durante le stagioni più miti e meno umide, per favorire una perfetta asciugatura dei prodotti.

Tipologie di prodotti per trattare e verniciare una casetta in legno

I prodotti pincipali per il trattamento del legno sono impregnanti, cere e vernici. Vediamo le differenze.

 

Impregnanti

 

trattamento impregnante per il legno

Gli impregnanti per il legno penetrano in profondità, proteggendo per assorbimento le fibre del legno, rendendole idrorepellenti e proteggendole contro muffe e funghi.
Si possono trovare trasparenti o colorati, ideali se vuoi cambiare leggermente la tonalità del legno della tua casetta o semplicemente per ravvivarne il colore naturale. A differenza delle vernici non alterano l’aspetto naturale del legno, lasciando visibili le sue venature.

Possono essere a base d’acqua o a base solvente.
Gli impregnanti a base d’acqua penetrano meno in profondità, consentendo una maggiore traspirazione del legno e formando una pellicola protettiva. Richiedono una maggiore attenzione nell’applicazione ma sono ecocompatibili e meno inquinanti. È possibile trovarne a base vegetale, privi di lementi tossici e nocivi per la salute e l’ambiente.
Gli impregnanti a base solvente  penetra più in profondità nel legno, la stesura risulta più pratica e omogenea e il processo di essiccazione e più veloce. Hanno una maggiore componente chimica e ne consegue un impatto e una emissione maggiore sull’ambiente.

In generale gli impregnanti per il legno sono piuttosto semplici da applicare. Vengono venduti in latte già pronti per l’uso, basterà mescolarli con un pennello e procedere all’applicazione.

 

Cere

 

cera per trattamento legno

Le cere possono essere di origine naturale o sintetica. Conferiscono alle superfici trattate una piacevole finitura glossata e quasi mordiba al tatto, facendo risaltare le venature naturali del legno, ma esercitando anche un elevato potere nutritivo.
Con le cere il legno acquisisce un’elevata idrorepellenza e una buona protezione contro sporco e polvere.

Deve garantire al legno un elevato grado di elasticità: essendo un materiale vivo è soggetto a gonfiarsi e di restringersi in relazione al grado di umidità e alle temperature. Una buona vernice deve assecondare questi movimenti.

Per superfici estese di grandi dimensioni è consigliato utilizzare una cera liquida per una stesura più semplice e fluida.

Una finitura cerata è l’ideale per completare il trattamento impregnante e ravvivare il legno.

 

 

 

Vernici

 

trattare e verniciare le casette in legno

Le vernici per il legno, trasparenti o pigmentate, sono prodotti filmanti: formano cioè una pellicola, protettiva o decorativa, sulla superficie trattata che agisce da barriera contro le intemperie.

Una vernice con finitura trasparente produce sul legno un film che lascia intravedere la naturale venatura del legno.

Le vernici pigmentate (pitture) invece coprono completamente il materiale sottostante, quindi sono indicate se vuoi cambiare completamente colore alla tua casetta. Di contro, lo strato di vernice, tende a deteriorarsi più rapidamente e non ha una forte resistenza agli agenti atmosferici.

L’utilizzo di prodotti filmanti su superfici già trattate, sono da applicarsi previa sverniciatura per far sì che la nuova mano di prodotto sia uniforme e duratura.

Come procedere ai trattamenti

Per effettura questi trattamenti dovrai munirti semplicemente di pennelli e guanti protettivi.

Basterà bagnare il pennello con il prodotto e applicarlo sul legno seguendo l’orientamento delle tavole. Assicurati che non ci sia troppo prodotto sul pennello (nel caso rimuovi l’eccesso passandolo sul bordo della latta e facendolo colare al suo interno) e procedete con la stesura in maniera omogenea e continuativa, per evitare la formazione di zone più scure.

Spennella con cura anche le parti meno in vista, come i bordi dei serramenti, gli angoli e le fessure. Per un’applicazione più comoda, e per non macchiare maniglie ed altri componenti che non vanno trattati, puoi rivestirli con del nastro carta, da rimuovere a lavoro finito, quando il prodotto sarà completamente asciugato.

A seconda del prodotto che scegli di utilizzare e dell’intensità di colore che vuoi ottenere, valuta di dare più mani.

Dopo aver trattato o verniciato l’intera struttura, pulisci con cura il pennello.

 

Ora che la tua casetta in legno è tornata come nuova è pronta per essere utilizzata per le tue attività.

Lascia un commento

La tua opinione è preziosa.

Attendi per favore ...